Spettacoli Teatrali

L’istruttoria 

di Peter Weiss

L’istruttoria di Peter Weiss è un’opera molto particolare che sfugge ai canoni della narrazione tradizionale e utilizza quella forma di racconto che viene denominata “oratorio”; ispirandosi al processo di Francoforte del 1964-65 contro i criminali nazisti nei lager, l’opera si divide in 11 canti che con drammatica efficacia rappresentano in modo chiarissimo e vivo l’orribile storia dei deportati nei campi di concentramento nazisti, queste vicende non vengono narrate sotto forma di romanzo  ma semplicemente registrando i racconti, privi di qualsiasi commento, dei testimoni di quelle vicende e ogni canto assomiglia ad una deposizione simile a quella che avviene in un’aula di un tribunale.

La forza che provoca forte angoscia e turbamento dell’oratorio è proprio questa sua apparente forma scarna che presenta i fatti senza alcun commento ed è proprio l’assenza di considerazioni e riflessioni personali la caratteristica dell’intera opera, la cui intensità unica è proprio dovuta all’ assoluta nudità dei fatti esposti.

Scheda tecnica

Omicidio a mezzanotte  


Nell’era dell’Acquario, i mitici anni ’70, due amiche notano un annuncio sul giornale, in cui un fantomatico assassino preannuncia un omicidio che avverrà a mezzanotte in punto, in una casa del centro. La cosa strana è che l’indirizzo della casa è proprio il loro appartamento! Inizialmente credono sia uno scherzo di cattivo gusto, ma quando una serie di personaggi improbabili si presenta alla loro porta, la cosa si complica, in un susseguirsi di divertentissimi avvenimenti che porteranno a scoprire che…

Omicidio a mezzanotte” è un vero e proprio mistero da svelare, con atmosfere da giallo di Agatha Christie, in cui tuttavia la comicità è il protagonista assoluto. Divertimento e thriller, un cocktail che non vi potete perdere!

Debutto: 31 LUGLIO 2018!

Scheda tecnica

Cosmetica del nemico  

di Amèlie Nothomb

Tutto inizia e tutto finisce nella sala d’attesa di un aeroporto.
Un uomo sta leggendo finché qualcuno gli si avvicina e gli parla. Per Jeròme ha inizio una conversazione surreale con un individuo che le racconta la sua vita fino a confessarle di aver compiuto crimini orrendi.
Ma chi è quell’uomo? Cosa vuole da lui? Presto Jeròme scoprirà di essere intimamente legato a questa persona, e che la sua stessa vita è stata profondamente cambiata da colui che si rivelerà essere il suo più grande nemico.

“Cosmetica del nemico” è un giallo psicologico dal ritmo serrato, a tratti ironico e grottesco, a tratti inquietante e macabro. Un thriller che lascia con il fiato sospeso fino alla fine.

Scheda tecnica

A qualcuno piace caldo    (2019)

Adattamento teatrale di Marco Pierleoni, dall’omonimo film di Billy Wilder

Testimoni involontari del massacro di San Valentino a Chicago, Jerry e Joe, due musicisti squattrinati, scappano e si aggregano a un’orchestra di jazz diretta a Miami. L’unico problema sta nel fatto che la banda è composta di sole donne: così i due si travestono, diventando Daphne e Josephine. Ma Joe si innamora di una delle componenti del gruppo, Zucchero, e qui cominciano i guai. Riusciranno a conservare la loro falsa identità ed a sfuggire ai terribili gangsters che gli danno la caccia?

Una farsa strepitosa con molto jazz, ritmo travolgente, odor di amore e morte. Cento minuti di risate ed equivoci, ambiguità e colpi di scena, in un crescendo in cui… “nessuno è perfetto!”

Scheda tecnica